Quanto sono migliori le auto elettriche per l’ambiente?

I veicoli elettrici (EV) sono stati acclamati come uno strumento chiave nella transizione verso un futuro più verde. Ma quanto sono migliori per l’ambiente i veicoli elettrici e sono una soluzione sostenibile?

In termini di emissioni di carbonio durante la vita totale di un veicolo, incluso il processo di produzione, i veicoli elettrici tendono a prevalere sui consumatori di combustibili fossili, hanno detto gli esperti Settimana delle notizieanche se il quadro può essere alquanto complicato a seconda di una serie di fattori, incluso il mix energetico locale in cui vivi.

“Poiché le auto elettriche funzionano a elettricità, l’impronta di carbonio dell’auto elettrica durante il funzionamento dipende da dove viene l’elettricità”, Vera O’Riordan, studentessa di dottorato presso il Marine and Renewable Energy Institute con sede presso l’University College Cork, che è Modellazione del trasporto passeggeri a basse emissioni di carbonio, raccontata Settimana delle notizie.

“L’impronta di carbonio dell’elettricità dipende dal mix di combustibili utilizzato per produrre l’elettricità. L’elettricità prodotta da fonti rinnovabili è migliore dell’elettricità prodotta dal gas naturale, che a sua volta è migliore dell’elettricità prodotta dal diesel, che a sua volta è migliore dell’elettricità prodotta da carbone.”

Immagine Stock: Un veicolo elettrico. Quanto sono ecologici i veicoli elettrici?
iStock

Uno studio pubblicato l’anno scorso dall’International Council on Clean Transportation, che ha esaminato i veicoli elettrici e le auto a benzina nel corso della loro vita, ha rilevato che i veicoli elettrici hanno emissioni di gas serra inferiori nel ciclo di vita.

Lo studio ha rilevato che negli Stati Uniti, le emissioni del ciclo di vita dei veicoli elettrici sono inferiori del 60-68% rispetto alle auto a benzina.

Jeremy Michalek, un professore della Carnegie Mellon University, che dirige il Vehicle Electrification Group, ha detto Settimana delle notizie che i veicoli elettrici negli Stati Uniti tendono ad avere in media un’impronta di carbonio inferiore rispetto alle auto a benzina o diesel, sebbene ci siano delle eccezioni.

Uno studio del 2016 scritto da Michalek e colleghi contiene mappe che mostrano che, in generale, “i veicoli plug-in tendono a ridurre le emissioni di carbonio per i conducenti di città nel sud-ovest, in Texas e in Florida, soprattutto se confrontati con una tipica auto a benzina, mentre i veicoli plug-in tendono ad aumentare le emissioni di carbonio per i conducenti di autostrade nelle contee rurali dei Great Planes, del Midwest e del Sud, soprattutto se confrontate con gli ibridi a benzina, che sono molto efficienti”, ha affermato.

“Queste mappe, tuttavia, provengono dal passato. I veicoli elettrici hanno un vantaggio per il futuro. Man mano che la rete elettrica diventa più pulita, come ci aspettiamo, anche i veicoli elettrici diventeranno più puliti. Il fattore più importante per le emissioni del ciclo di vita dei veicoli elettrici è ritiro del carbone. Più carbone va in pensione, più puliti saranno i veicoli elettrici.

Alan Jenn, un assistente ricercatore professionista presso il gruppo Plug-in Hybrid and Electric Vehicle dell’Institute of Transportation Studies, University of California, Davis, ha detto Settimana delle notizie la risposta alla domanda se i veicoli elettrici oi veicoli a combustibili fossili producano più emissioni nel corso della loro vita è alquanto complessa, perché dipende da due presupposti principali.

Il primo è l’auto che stai sostituendo con un EV, e il secondo è da dove proviene l’elettricità per alimentare la batteria.

“Negli studi più pessimistici, un veicolo elettrico che si ricarica solo con l’energia di una centrale a carbone sarebbe circa l’equivalente di un veicolo da 30 miglia per gallone”, ha detto Jenn. “Tuttavia, la maggior parte degli studi in genere rileva che i veicoli elettrici non vanno molto al di sotto dell’equivalente di circa 80 miglia per gallone negli Stati Uniti, che è più pulito di qualsiasi auto a benzina oggi sul mercato”.

“Anche nelle regioni peggiori, uno dei grandi vantaggi dei veicoli elettrici è che la rete elettrica statunitense sta diventando sempre più pulita nel tempo, il che non fa che migliorare questi calcoli nelle previsioni future”.

I veicoli elettrici possono ridurre l’inquinamento?

Secondo Jenn, uno dei grandi vantaggi dei veicoli elettrici rispetto ai veicoli a benzina oltre alle emissioni di carbonio è la riduzione degli inquinanti atmosferici locali.

“Quando si verifica la combustione di combustibili fossili, non solo rilascia anidride carbonica (un gas serra che porta al riscaldamento globale) ma composti come ossidi di azoto, monossido di carbonio e particolato (inquinanti atmosferici locali che portano a effetti negativi sulla salute nelle comunità esposte).

“Questi possono essere particolarmente efficaci per elettrificare i veicoli diesel pesanti e possono potenzialmente migliorare la qualità dell’aria nelle comunità che tradizionalmente soffrono di bassa qualità dell’aria”, ha affermato.

Michalek ha anche affermato che i veicoli elettrici hanno il potenziale per ridurre “drasticamente” l’inquinamento atmosferico tradizionale, ma in realtà dipende dalla fonte di alimentazione.

Una porta di ricarica per veicoli elettrici
Immagine Stock: Una porta di carico del veicolo elettrico. I veicoli elettrici possono aiutare a ridurre l’inquinamento negli ambienti urbani.
iStock

Poi c’è la questione della produzione di veicoli elettrici, che richiedono grandi quantità di risorse e producono anche emissioni.

“La produzione di veicoli elettrici generalmente comporta più emissioni nell’aria rispetto alla produzione di veicoli a benzina, principalmente perché la produzione di grandi pacchi batteria è ad alta intensità energetica e comporta emissioni da processi come la fusione”, ha affermato Michalek.

“Ma sia per i veicoli elettrici che per quelli a benzina, la maggior parte delle emissioni deriva dall’uso del veicolo, non dalla produzione del veicolo.

“Le emissioni derivanti dalla produzione di batterie per veicoli elettrici sono una parte importante delle implicazioni complessive del ciclo di vita, ma la fase di utilizzo è il fattore più importante, quindi ottenere elettricità per caricare il veicolo da una fonte pulita può più che compensare le maggiori emissioni di produzione”, ha affermato disse.

Secondo Jenn, gli impatti locali e la sostenibilità dell’estrazione di materiale per i veicoli elettrici presentano certamente una serie di problemi diversi rispetto ai veicoli a benzina.

“Alcuni ricercatori sostengono che i benefici derivanti dalla mitigazione del cambiamento climatico potrebbero superare alcuni di questi problemi, ma ciò non ne ignora certo l’importanza”, ha affermato.

“Molti fornitori di batterie e case automobilistiche stanno cercando di migliorare la sostenibilità del processo di produzione delle batterie, riducendo l’uso di materiali più problematici, come il cobalto, la cui estrazione deve affrontare molte preoccupazioni sui diritti umani”.

In ogni caso, O’Riordan ha affermato che il passaggio ai veicoli elettrici può essere solo parte della soluzione di trasporto se il mondo vuole raggiungere i suoi obiettivi climatici.

“Evitare la necessità di viaggiare in primo luogo attraverso la riduzione della domanda e consentire un passaggio modale al trasporto pubblico e a modalità di viaggio attive è anche necessario come parte della nostra transizione a basse emissioni di carbonio. In effetti, prima di tutto, dobbiamo progettare il nostro spazi urbani e culture del lavoro in modo tale da abbattere il più possibile la necessità dell’uso dell’auto e degli spostamenti in generale”.

Leave a Reply

Your email address will not be published.