Non controllare i bagagli quest’estate, avvisa gli esperti

La scorsa settimana potrebbe essere stata la prima volta che molte persone hanno viaggiato da molto tempo. Ma in molti luoghi negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Europa, il gran numero di persone che intraprendono i cosiddetti “viaggi di vendetta” ha trasformato molti viaggi in disastri.

A causa dell’elevata affluenza alle urne e della carenza di personale, molti aeroporti hanno avuto dei crolli, qualcosa Asso definita “una dolorosa anteprima per l’estate”:

  • Le compagnie aeree statunitensi hanno cancellato oltre 2.800 voli durante il fine settimana del Memorial Day e alcune compagnie aeree hanno già ridotto fino al 15% dei voli durante il periodo estivo per tenere conto delle carenze previste. Negli Stati Uniti il ​​problema è stato aggravato dal maltempo in destinazioni chiave, come la Florida, dove il traffico era fino al 150% superiore ai livelli pre-pandemia, ma anche l’incidenza dei temporali.
  • Una combinazione di vacanze scolastiche e celebrazioni del Giubileo ha fatto sì che il caos abbia colpito gli aeroporti di Londra: centinaia di voli sono stati cancellati nel corso di questa settimana da British Airways, EasyJet e altri.
  • I guasti tecnici ai cancelli dell’Eurostar hanno costretto le file di persone a uscire dalla stazione di St Pancras a Londra per aspettare ore prima di passare attraverso la sicurezza e il controllo dell’immigrazione.
  • In Europa, uno degli aeroporti più trafficati del mondo, l’aeroporto Schipol di Amsterdam ha visto le sue linee di sicurezza allungarsi fuori dall’edificio e ha chiesto alle persone di rimanere a casa.

Quindi, come possono i viaggiatori alleviare il caos estivo previsto?

Il CEO di Points Guy Brian Kelly ha detto Asso che le persone dovrebbero evitare soste ravvicinate e ovviamente prenotare voli diretti ove possibile: c’è meno spazio per gli errori, sia per perdere i bagagli sia per fare coincidenze in ritardo.

E vale la pena utilizzare la tecnologia il più possibile per accelerare il processo di viaggio, come l’iscrizione a sistemi di riconoscimento facciale per superare più rapidamente i controlli di sicurezza.

Il Telegrafo ha anche riferito un consiglio chiave per evitare molti dei problemi della settimana delle vacanze: fare le valigie con leggerezza e non imbarcare i bagagli nella stiva.

Come molte industrie del settore turistico, anche gli appaltatori di servizi di trasporto bagagli soffrono di carenza di personale, poiché molti lavoratori hanno lasciato il settore durante la pandemia.

Andy Prendergast, segretario nazionale del sindacato GMB del Regno Unito, ha affermato che “è una cosa in meno di cui preoccuparsi. Se le persone possono effettuare il check-in online e non portare bagagli, ciò limita l’interruzione. Non è una bacchetta magica, ma riduce le possibilità che ci siano problemi”.

Leave a Reply

Your email address will not be published.