Lara Trump è stata derisa per aver detto che i lavori alla Casa Bianca dovrebbero essere basati sul merito nell’attacco a Kamala Harris

Lara Trump è diventata oggetto di presa in giro online dopo aver affermato che i lavori alla Casa Bianca dovrebbero essere basati sul merito, nonostante le affermazioni di nepotismo nell’amministrazione di suo suocero Donald Trump.

La signora Trump, la moglie di Eric Trump, ha criticato Kamala Harris durante il fine settimana per essere ciò che considerava un “imbarazzo” come la “prima vicepresidente donna” del paese e ha continuato a chiamare la sua nomina alla seconda carica più alta del paese in quanto non essere basato sul “merito”.

“Come donna trovo incredibilmente frustrante avere questo come la nostra prima vicepresidente donna degli Stati Uniti. Voglio dire, è un fallimento epico”, ha esordito domenica la nuora dell’ex presidente degli Stati Uniti mentre parlava come collaboratore del programma Fox News, Il grande spettacolo della domenica.

«Hai appena parlato del fatto che è una zar di frontiera [and] non ha ottenuto nulla. È arrivata a malapena al nostro confine meridionale, il problema sta per aumentare e peggiorare, ma è imbarazzante ogni volta che esce su un palcoscenico nazionale”, ha detto il collaboratore di Fox prima di aggiungere che il vicepresidente “non è stato scelto in base al merito, è stata scelta sulla base di segnalazioni di virtù e assecondare per ottenere voti da donne e minoranze”.

La signora Trump, che stava parlando insieme a un gruppo di collaboratori di Fox News, si riferiva a un recente estratto di un libro di cui i presentatori stavano discutendo nel programma di notizie della domenica mattina che rivela che la first lady Jill Biden ha espresso frustrazione prima che la signora Harris fosse selezionata per essere la moglie di suo marito compagno di corsa.

Il libro, Questo non passerà: Trump, Biden e la battaglia per il futuro dell’Americaè stato scritto da New York Times giornalisti Jonathan Martin e Alexander Burns e include un estratto schiacciante in cui la first lady avrebbe detto: “Ci sono milioni di persone negli Stati Uniti”, ha iniziato. “‘Perché’, ha chiesto, ‘dobbiamo scegliere colui che ha attaccato Joe'”.

La questione è stata ripresa dal programma mattutino di Fox News, poiché i presentatori hanno anche colto l’occasione per criticare il lavoro della signora Harris come zar del confine meridionale, un ruolo per cui ha preso fuoco come il numero di migranti che tentano di attraversare il confine tra Stati Uniti e Messico è aumentato nelle ultime settimane mentre gli Stati Uniti si preparano per numeri ancora più grandi con la prevista revoca di un ordine dell’era della pandemia che ha respinto i richiedenti asilo.

“Che brutto modo di scegliere qualcuno per qualsiasi posizione”, ha aggiunto la collaboratrice di Fox News, prima di esporre tutti i motivi per cui crede che il “merito” dovrebbe essere l’unico qualificato per le nomine alla Casa Bianca. «Dovrebbe sempre basarsi sul merito. Dovrebbe basarsi solo sul merito”.

In linea, i commentatori hanno ripreso la critica della signora Trump alla nomina della signora Harris con feroce ironia, osservando come la sua stessa famiglia, che aveva molte meno qualifiche per la Casa Bianca rispetto al vicepresidente in carica, avesse beneficiato di incarichi di alto livello mentre l’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump era comandante in capo.

La signora Harris ha lavorato come procuratore, procuratore distrettuale, procuratore generale dello stato e senatrice degli Stati Uniti prima di diventare vicepresidente di Joe Biden, mentre la cognata della signora Trump, Ivanka Trump, e il cognato, Jared Kushner, sono stati entrambi assunti da suo suocero a ruoli consultivi di alto livello alla Casa Bianca nonostante non avesse alcun precedente coinvolgimento nel governo.

“Lara Trump, l’epitome di un’assunzione nepotista, ha il coraggio di dire che Kamala Harris non è il vicepresidente ‘per merito’?” ha scritto un utente di Twitter, suggerendo che la collaboratrice di Fox News, nominata alla sua posizione l’anno scorso, forse si è guadagnata il ruolo di opinionista nella rete conservatrice in base al suo cognome piuttosto che al “merito”.

“Ragazza alza una sedia perché ti dirò come hai ottenuto il tuo lavoro”, ha scritto un altro utente di Twitter.

Questa non è la prima volta che la signora Trump ha iniziato a esprimere i suoi dubbi sulle qualifiche del vicepresidente sulle notizie via cavo.

L’anno scorso, mentre parlavo al programma Fox News Giustizia con il giudice Jeanie, La signora Trump ha attaccato la gestione della crisi di confine da parte della signora Harris, osservando che credeva che la prima donna a ricoprire la carica di vicepresidente “non fosse preparata” per il ruolo.

“Sapeva che non poteva gestire questo lavoro e così poi diventa vicepresidente, le è stato detto di affrontare questa crisi al confine, pensa di poter semplicemente ridere, è imbarazzante”, ha detto la signora Trump.

Queste precedenti osservazioni del collaboratore di Fox News hanno anche raccolto un forte rimprovero online, con personalità come di Vanity Fair Bess Levin scrive “È un po’ ricco sentire un membro della famiglia Trump affermare che qualcuno, chiunque!, che attualmente lavora nel governo federale non sa cosa sta facendo, ma ehi, sono loro, cioè le persone più inconsapevoli per camminare sul pianeta”.

Questo non passerà: Trump, Biden e la battaglia per il futuro dell’Americail libro estratto dai due New York Times giornalisti, dovrebbe essere rilasciato il 3 maggio.

Leave a Reply

Your email address will not be published.