L’annunciatore di Twins Jim Kaat chiama Nestor Cortes “Nestor the Molester”

Uffa.

Uffa.
Immagine: Getty Images

Il baseball non può passare una settimana senza che qualcuno dica qualcosa di incredibilmente stupido.

Di recente, è stato Josh Donaldson. Giovedì, Jim Kaat, membro della Baseball Hall of Fame del 2022 e emittente per i gemelli, scaricato un altro orribile osservazione, il secondo in un anno solare che solleva la domanda: “Perché è ancora in cabina e gli viene dato un microfono dal vivo?”

L’83enne Kaat ha chiamato il lanciatore dei New York Yankees Nestor Cortes, Jr. il terribile soprannome di “Nestor the Molester” quando non era nemmeno in campo davanti a lui o nella stessa città. L’osservazione è arrivata durante la partita dei Twins contro Detroit mentre Chris Archer del Minnesota stava affrontando Miguel Cabrera al piatto. Kaat ha iniziato dicendo che Cortes era diventato uno dei suoi lanciatori preferiti in questa stagione.

«’Nestor il Molestatore’ Nestor Cortes», disse Kaat, cercando in qualche modo di rendere accattivante quel terribile termine. “Amico, è divertente da guardare.”

Un rappresentante dell’organizzazione Twins ha detto all’Associated Press che Kaat significava “nessuna cattiva volontà” dal commento, ma avrebbero gestito la questione internamente. Giovedì gli Yankees hanno battuto gli Angels in un doubleheader e alla fine della seconda partita, Cortes, a cui era stato dato il soprannome di “Nasty Nestor”, aveva sentito i commenti di Kaat.

“Sono sicuro, sai, non intendeva davvero e le persone commettono errori, ma non mi ha offeso affatto”, ha detto Cortes all’Associated Press. “Quindi, sai, non ho davvero nient’altro che questo, onestamente.”

Lo scorso mese, Cortes ha cancellato il suo Twitter account e si è scusato per i tweet che ha fatto liceo dove ha usato la parola N.

Kaat, che in precedenza ha lavorato per Yankees e MLB Network, ha anche sbottato una frase incredibilmente insensibile lo scorso ottobre, dicendo che le squadre sarebbero migliori se cercassero di “prendi un campo di 40 acri pieno di” giocatori che assomigliano alla terza base dei White Sox Yoan Moncada, che è cubano. Questa osservazione allude a una promessa fallita da parte del governo secondo cui gli schiavi liberati avrebbero ottenuto 40 acri e un mulo in seguito al Guerra civile. Kaat si è scusato più avanti in quel gioco, e nessuna punizione è stata inflitta. Per l’incidente di giovedì, i gemelli o la MLB non hanno intrapreso alcuna azione immediata.

“All’inizio del gioco, quando Yoan Moncada era al piatto, nel tentativo di complimentarmi con il grande giocatore che è, ho usato una scelta sbagliata di parole che si è tradotta in un’osservazione insensibile e dolorosa”, ha fatto marcia indietro Kaat. “E mi dispiace per questo.”

Siamo spiacenti per i fan di Twins che devono lti ascolti.

Leave a Reply

Your email address will not be published.