La serie di fulmini playoff finisce, alle corde nella finale della Eastern Conference

NEW YORK — Se i Tampa Bay Lightning vinceranno la Stanley Cup per la terza stagione consecutiva, devono superare un’avversità che non hanno mai affrontato durante le ultime due gare di campionato.

I Lightning sono alle corde dopo a 3-2 sconfitta venerdì ai New York Rangers in Gara 2 della finale della Eastern Conference al Madison Square Garden. Dopo aver perso partite consecutive di playoff per la prima volta dal 2019, Tampa Bay è in svantaggio 2-0 nella serie al meglio delle 7 e torna a casa per Gara 3 domenica (15:00 ET; ESPN, ESPN+, CBC, SN, TVAS) alla ricerca per un modo per cambiare lo slancio.

“Ad un certo punto, potresti perderne due di fila nei playoff”, ha detto l’allenatore di Lightning Jon Cooper. “Il fatto che non lo facciamo da quanti anni è notevole. Quindi potresti prenderti un secondo e dire: ‘Che lavoro favoloso, ragazzi.’ Ma per la maggior parte, le serie consecutive finiscono e sfortunatamente si sono concluse stasera.

“Ci ha buttato fuori dai playoff? No. Abbiamo una collina da scalare? Non c’è dubbio… Ma penso che abbiamo di meglio in noi”.

[RELATED: Complete Rangers vs. Lightning series coverage]

Il Lightning era stato 17-0 nelle partite di playoff a seguito di una sconfitta da quando era stato travolto dai Columbus Blue Jackets nel primo turno del 2019, ma non ha trovato alcun rimbalzo magico venerdì contro i Rangers, che hanno usato la loro velocità e forecheck per forzare ripetutamente palle perse che hanno portato a dispari -l’uomo si precipita e occasioni da gol.

“Era solo una gestione del disco,” difensore di Lightning Victor Hedman disse. “È una di quelle cose in cui dobbiamo essere migliori”.

Basandosi su una vittoria per 6-2 in gara 1 mercoledì, New York si è scrollata di dosso Nikita Kucherovil gol power-play di Tampa Bay che ha portato il Tampa Bay in vantaggio per 1-0 2:41 e ha preso il controllo con i gol di K’André Miller alle 5:59 e Kaapo Kakko alle 17:32 per 2-1 alla fine del primo periodo.

I Rangers hanno dominato gran parte del secondo periodo ma non sono riusciti a costruire il loro vantaggio soprattutto a causa del portiere Andrej Vasilevskijche nel medio periodo ha realizzato 14 delle sue 25 parate.

Dopo che un fatturato Kucherov ha portato a Mika ZibanejadIl gol che ha aumentato i Rangers ha portato al 3-1 a
1:21 del terzo periodo, i Lightning hanno finalmente iniziato a giocare a un gioco più semplice e diretto. Ciò ha portato Tampa Bay a generare più pressione alla fine di New York e alla fine Nicola PaoloIl gol 6 contro 5 ha portato al 3-2 a 2:02 dalla fine.

Ma nonostante abbia un paio di occasioni in ritardo per pareggiare la partita, incluso un tiro di rimbalzo di Steven Stamkos quel portiere dei Rangers Igor Shesterkin fermato a 58 secondi dalla fine, la disperazione a fine partita del Lightning non era abbastanza.

“Solo l’urgenza di vincere quelle battaglie e poi tenere i piedi in movimento ha davvero ribaltato la situazione alla fine”, ha detto Paul. “Ovviamente, non il risultato che volevamo, ma prendi quel terzo periodo, ricordalo e continua da lì”.

Video: I Rangers portano in vantaggio 2-0 nella finale della conferenza, vincono 3-2

Nelle due stagioni precedenti i Lightning hanno trovato il modo di giocare con urgenza senza perdere due partite di fila nei playoff. Ciò li ha evitati di finire in situazioni difficili come questa, dovendo vincere quattro delle cinque partite successive per mantenere viva la loro ricerca per diventare la prima squadra a vincere la Coppa in tre stagioni consecutive da quando i New York Islanders hanno vinto quattro campionati consecutivi dal 1980- 83.

“È stato un vero viaggio in termini di risposta dopo le sconfitte negli ultimi due anni, quindi mostra il carattere di questo gruppo”, ha detto Stamkos. “È il trofeo più difficile da vincere e ti imbatterai in alcuni momenti avversi, e questo è sicuramente uno di quelli”.

Stranamente, i Lightning stanno ora guardando ai Rangers per ragioni per credere che possano uscire da questo buco. New York ha seguito i Pittsburgh Penguins 3-1 al primo turno e i Carolina Hurricanes 2-0 al secondo e si sono ripresi per vincere ogni serie.

“Quindi la ricetta è lì”, ha detto Stamkos. “Ci sono alcuni di noi che sono già stati in quelle situazioni nella nostra carriera e hanno trovato un modo per vincere una serie… Abbiamo la possibilità di tornare davanti ai nostri fan e iniziamo con la prossima partita e da lì partiremo. Ma questo è un gruppo resiliente e dobbiamo solo tornare alla nostra identità”.

Quell’identità inizia giocando con una struttura difensiva che a volte soffoca e frustra gli avversari. È così che i Lightning hanno travolto i Florida Panthers nel secondo round, limitando il loro potente attacco a tre gol totali nella serie.

I Lightning non sono stati in grado di giocare vicino a quel tipo di partita difensiva in due partite contro i Rangers. Se non possono farlo nel gioco 3, potrebbe essere una breve serie.

Cooper ha detto che i Lightning non si aspettano avanti Punto Brayden, che li ha guidati nei goal dei playoff nelle ultime due stagioni ed è stato messo da parte da Gara 7 del primo turno per un infortunio alla parte inferiore del corpo, “per uscire miracolosamente per Gara 3”. Quindi spetterà ai giocatori sani che dovranno capovolgere la serie.

“Il modo in cui dobbiamo iniziare una partita è il modo in cui abbiamo giocato quel terzo”, attaccante Corey Perry disse. “Abbiamo avuto un po’ di slancio. Vediamo cosa funziona e cosa no, e devi ricordarlo andando a casa. Devi vincere le tue partite a casa. Lo hanno fatto e noi dobbiamo andare a casa e prendere cura degli affari».

Leave a Reply

Your email address will not be published.