La guida a mani libere non sarà solo lusso per molto più tempo

Diamo per scontate molte caratteristiche standard delle auto nel 2022. Sistemi audio, Bluetooth, diamine, persino i comfort di base delle creature come il riscaldamento e un tetto in metallo erano una volta considerati appuntamenti di lusso. Anche elementi di sicurezza come cinture di sicurezza, freni antibloccaggio e controllo della trazione sono stati considerati “extra” a un certo punto. Ora, la guida a mani libere sta iniziando un viaggio simile e Lincoln ha debuttato con il proprio sistema ActiveGlide sul Lincoln Navigator del 2022 ($ 109.035 come testato). In un recente viaggio da New York, fino a Outer Banks, nella Carolina del Nord, ho avuto la possibilità di fare più di qualche miglio con ActiveGlide di Lincoln al timone.

Con la Cadillac Escalade, la Jeep Grand Wagoneer e la Land Rover Defender 130 appena coniata che affollavano il mercato dei SUV a tre file a base lunga nel 2022, Lincoln aveva bisogno di qualcosa di sostanziale per rimanere rilevante. Per quest’anno, il più grande gioco del Navigatore è l’aggiunta della guida a mani libere e con la Super Cruise di Cadillac già in circolazione, ActiveGlide era una necessità.

A parte questo, il Navigator ha anche una nuova fotocamera frontale che collabora con le sospensioni e riconosce i dossi sulla strada per regolare la corsa di conseguenza. Ci sono anche alcune modifiche visive tra cui nuove combinazioni di colori, cromature extra sulla griglia e aggiornamenti dell’illuminazione esterna. All’interno, c’è un nuovo display per l’infotainment con il software Sync 4 aggiornato.

C’è un avvertimento con ActiveGlide di Lincoln. Come la Super Cruise di Cadillac, sei limitato a un numero limitato di strade pre-approvate su cui puoi attivarla. Tuttavia, Cadillac vanta 200.000 miglia di asfalto a mani libere rispetto alle 130.000 miglia di Lincoln. Ad ogni modo, quando ti ritrovi su uno dei sistemi di riconoscimento ActiveGlide del Navigator, te lo avviserà tramite un’animazione sul quadro strumenti. Una volta disponibile, la funzione si attiva e funziona proprio come la combinazione di assistenza al mantenimento della corsia e cruise control guidato dal radar.

Sul piantone dello sterzo è montato il sensore a infrarossi che tiene traccia dello sguardo del guidatore. Mentre puoi navigare a mani libere, il sistema richiede comunque che la tua attenzione rimanga sulla strada da percorrere. Trascorri troppo tempo a guardare il sistema di infotainment o lasciati distrarre da qualcosa nella cabina cavernosa dietro di te e il sistema invierà un avviso.

Per quanto riguarda un sistema che richiede zero input fisici, funziona abbastanza bene. Nel bene e nel male, mi ha permesso di rilassarmi un po’ di più al volante, ma di conseguenza ero notevolmente meno affaticato quando sono arrivato a destinazione e il viaggio di 7,5 ore sembrava passare solo un po’ più veloce.

Va detto, ActiveGlide è identico al sistema vivavoce Blue Cruise che Ford ha debuttato sulla Mustang Mach-E e alle finiture di fascia alta dell’F-150. Quello che non si ottiene nell’F-150 o nel Mach-E è l’interno del Navigator e il sistema audio Revel. Il modello Manhattan Green che stavo guidando era dotato di interni a tema Central Park, che si traduce in rivestimenti in pelle verde scuro e finiture in noce adornate con disegni al laser di Central Park. In combinazione con i sedili massaggianti regolabili in 30 posizioni e il lusso extra di non dover guidare tecnicamente l’auto da solo, la sedia del capitano del Navigatore rimane uno dei posti più piacevoli dove trascorrere sette o otto ore consecutive sulla strada.

Non è passato molto tempo da quando la guida completamente automatizzata, o semplicemente la guida a mani libere, era ancora un sogno irrealizzabile. Probabilmente Tesla ha dato il via al movimento, con marchi come Mercedes, Audi, Ford e GM che stanno recuperando terreno, e poiché la concorrenza genera innovazione, il vivavoce sta diventando più comune nei veicoli di lusso e nei modelli di fascia alta. Il controllo automatico della velocità di crociera guidato dal radar e l’assistenza al mantenimento della corsia sono già caratteristiche diffuse in tutte le formazioni. Il vivavoce è classificato come una “caratteristica di lusso” per ora, ma in realtà è un piccolo passo avanti rispetto agli aiuti alla guida esistenti. Nel 2022, anche i modelli più elementari hanno il climatizzatore automatico e l’integrazione con lo smartphone Bluetooth che un tempo erano visti come aggiunte elevate all’esperienza di guida personale. Al ritmo odierno di innovazione e adozione, non passerà molto tempo prima che decidere di guidare a mani libere sarà come il comune controllo climatico.

Leave a Reply

Your email address will not be published.