Il remake di RE4 mi spaventa… e non in senso positivo

Ammetto subito di avere una relazione estremamente complicata con il franchise di Resident Evil, ho cercato negli anni di entrare nella serie ma, qualunque cosa finisca per fare, non sono mai stato in grado di entrare in alcun tipo di ritmo con loro. Con una sola eccezione è Resident Evil 4 su Wii, che onestamente inserirei nella mia Top 10 dei giochi mai giocati. Ho comprato il gioco durante una gita di un giorno nella capitale dello stato, ho avuto alcune ore da uccidere e sono andato agli EB Games locali e l’ho visto per un posto abbastanza buono, a questo punto non avevo mai giocato a un gioco di Resident Evil ma avevo sentito molte cose positive a riguardo, specialmente da tutte le persone all’inizio di quell’anno che hanno fatto a pezzi RE5 nelle recensioni per non essere così bravo, ma anche dalla mia ragazza all’epoca che non riusciva a smettere di sgorgare su quanto Leon fosse più sexy di me (puoi dire la relazione non è durata)

Dopo aver inserito il gioco nella Wii per la prima volta, mi ci è voluto un po’ per capire tutto, ricordo di aver giocato per circa un’ora buona e di aver esaurito le munizioni solo per rendermi conto che i barili e le scatole potevano essere rotti per trovare oggetti. Mentre continuavo a progredire, anche se mi trovavo sempre più assorbito dalla missione di salvataggio di Leon, ciò che mi ha davvero affascinato è stata la grande quantità di luoghi in cui sei finito, un vulcano, un antico castello e persino un Laboratorio dell’Ombrello top-secret. Il gioco si è distinto anche perché è stato il primo a perfezionare le meccaniche di tiro in terza persona con la tecnica sopra la spalla. Ma il colpo di denaro assoluto dell’intero gioco era la storia e i personaggi, Leon è sempre stato veloce con le battute e il gioco non si è mai preso troppo sul serio, anche se ciò non ha reso il gioco meno teso.

Dopo aver giocato a RE4, volevo finalmente affrontare il resto del franchise disponibile in quel momento, ma indipendentemente dal gioco che scelgo, non sono stato in grado di vivere un’esperienza simile a quella che ho avuto con Leon. Ho provato a giocare ai giochi originali e, indipendentemente dal fatto che fossero i tre originali, Code Veronica o Zero, i controlli del serbatoio e il movimento lento non funzionavano davvero per me, certo che potrebbe essere stato il modo in cui i giochi si muovevano nel 1997 ma cercando di tornare indietro a quello stile dopo 20 anni di evoluzione del controller è quasi impossibile. Salterei su RE5 ma affronterò il suo seguito nel 2012 e onestamente, non ricordo nemmeno di aver finito RE6, diavolo, non ricordo nemmeno di averlo suonato. La serie aveva completamente abbandonato qualsiasi concetto di paura e si era concentrata molto di più su scene d’azione, co-op e QTE.

Biohazard: Resident Evil 7 è stato il luogo in cui l’intera serie è cambiata, dopo che la demo PT ha entusiasmato tutti e poi ha spezzato i loro cuori ancora più velocemente, con l’aumento della popolarità di giochi horror indie come Amnesia e Outlast, Capcom ha portato la serie in un aspetto molto più cupo e tono serio, e con questo intendo dire che hanno seriamente aumentato il sangue. Ho riprovato la serie e ho anche iniziato a entrare in RE7, ma ho finito per rimanere bloccato su quelle creature fuse e ho finito per dimenticare il gioco 2 mesi dopo quando sono usciti Switch e Breath of the Wild e mentre ero innamorato di la gigantesca signora vampira, non ho nemmeno finito per ottenere Village.

Passa alla presentazione dello stato di avanzamento quando, quando ho visto per la prima volta il logo di Resident Evil, la mia mente alle 7 del mattino non riusciva a comprendere il collegamento tra le chitarre spagnole e ho pensato per un secondo che Resident Evil 9 stava per essere annunciato, poi ho visto il numero 4 e rimase senza fiato…..e poi ho visto il trailer. Quando hanno annunciato per la prima volta il remake di RE2, inizialmente ero entusiasta perché sembrava che il gioco stesse per funzionare proprio come RE4, ma poi mi sono seduto e ho effettivamente giocato alla demo e, ad essere sincero, sono stato sbalordito dal livello di sangue. Solo il livello di carneficina viscerale è stato onestamente piuttosto inquietante per me, anche all’inizio quando ispezioni la testa che è stata tagliata quasi a metà, i singoli tendini e la mascella superiore appena esposti in quel modo, semplicemente non faceva per me.

Questo mi porta al trailer di RE4 Remake, tutto mi dice che stanno portando Resident Evil 4 lungo la strada che ha preso tutti gli altri giochi di recente, e questo non è davvero un percorso che dovrebbe prendere. RE4 era pieno di azione e battaglie tese, e mentre la valigetta rendeva il trasporto di oggetti molto più facile, sentivi comunque un certo livello di handicap, quindi non stavi solo arando attraverso questo villaggio spagnolo, ma come ho accennato prima, era Camp come CAZZO! La scrittura di RE4 era pessima come i giochi precedenti, la differenza principale era che sapeva che era un gioco da ragazzi, sapeva che era banale e ci giocava per ridere. All’inizio del gioco, quando l’intero villaggio se ne va in trance, Leon si alza, si guarda intorno e chiede con uno sbuffo “Dove vanno tutti quanti? Bingo?”

Dimmi, guardando quel trailer, se il Leon in questa nuova versione sputasse qualcosa di simile a quella linea del bingo? È chiaro che questo remake prenderà la storia dell’indemoniato Ganados, la figlia del presidente rapito, e la interpreterà in modo chiaro. Leon si lamenta di quanto desideri dimenticare quel giorno a Raccoon City, sarebbe questo il tipo di ragazzo che penserebbe persino di sputare battute sarcastiche? Rimarrà allo stesso livello di sangue visto nel Remake di RE2, cosa significherà per il famoso Chainsaw Ganado quando ti taglieranno la testa? Che dire degli altri personaggi, Ashley sembra un personaggio completamente diverso, quindi cosa significherà questo per altri come il Mercante?

RE4 non è mai stato un gioco in cima alla mia lista “Needs Remake”, pubblicato originariamente su Gamecube come esclusiva, ha mostrato di cosa era veramente capace il sistema, cioè fino a quando non è stato rilasciato su PS2 diversi mesi dopo. Da allora è stato uno dei giochi più portati mai realizzati, anche rivaleggiando con Skyrim, l’unica console domestica su cui non è mai stato dalla sua uscita è l’Xbox originale, anche Wii U ha visto una riedizione digitale della versione Wii. Anche con la versione Switch il gioco regge ancora oggi, il che mi fa chiedere perché Capcom abbia deciso di passare direttamente al 4 prima di affrontare Code Veronica o Zero.

Ora devo confessare che quando ho detto che RE4 era l’unico gioco di Resident Evil in cui mi sono davvero appassionato, non era del tutto vero, c’era un altro gioco ed era Revelations su Wii U. Secondo la mia opinione personale, questo gioco era il più vicino la serie è mai arrivata alla grandezza di RE4, anche se questo potrebbe essere il mio pregiudizio poiché la maggior parte del gioco è stata spesa recitando nel sedere di Jill in quella tuta da ovest in stile Zero Suit. Mentre la serie principale stava cercando di diventare il più generica nel modo più rapido possibile, Revelations ha almeno tentato di trasmettere l’atmosfera della vecchia scuola con la nave che stava solo aumentando la claustrofobia.

Guardando il trailer appena rilasciato, sto onestamente tracciando più paragoni con il RE4 che non abbiamo mai ottenuto, due anni prima della sua uscita nel 2005, Shinji Mikami, il direttore del gioco, mostra una demo del gioco alla presentazione dell’E3 di Nintendo, notoriamente dicendo in anticipo “Non fare pipì nei pantaloni” questa demo vedrebbe Leon esplorare un castello infestato mentre viene inseguito da uno spirito malvagio che brandisce ganci, questo gli farebbe guadagnare il nome “The Hookman Version” ed era chiaramente tutto incentrato sull’orrore psicologico. Se questo nuovo RE4make dà la priorità all’horror rispetto a qualsiasi altro aspetto dell’originale, lo stai sostanzialmente spogliando di ciò che lo ha reso il classico per cui è ricordato con affetto. Ma d’altra parte, la versione Hookman è stata infine scartata a causa di limitazioni hardware, quindi questo remake potrebbe tentare di catturare ciò che RE4 avrebbe sempre dovuto essere?

Sono passati anni da quando Shinji ha lasciato Capcom e da allora Leon ha perso tutto ciò che lo rendeva unico in questo gioco, i titoli successivi e persino i film CGI come Degeneration lo hanno trasformato in solo un altro ragazzo burbero con una pistola, praticamente un altro Chris. Con la direzione in cui la serie è stata diretta negli ultimi anni, non sento che ci sia spazio per RE4, ovviamente queste sono solo speculazioni basate su un trailer di 2 minuti, quindi potrei parlare completamente del mio culo, ma se non c’è il Bingo da ascoltare, non mi sento di voler giocare.

Leave a Reply

Your email address will not be published.