Il padre della vittima di Uvalde chiede al produttore di AR-15 di rivelare “comunicazioni con un uomo armato”

Il padre in lutto di una delle vittime del massacro di Uvalde chiede che i produttori dell’arma AR-15 utilizzata rivelino tutte le sue “comunicazioni con il tiratore”.

Gli avvocati di Alfred Garza, la cui figlia di 10 anni Amerie Jo Garza era una dei 19 studenti uccisi, hanno scritto a Daniel Defense chiedendo informazioni sul suo marketing, in particolare ad adolescenti e bambini.

Vogliono anche accedere alle comunicazioni dell’azienda con Salvador Ramos e affermano che renderanno pubblico tutto ciò che possono ottenere.

Il signor Garza e i suoi avvocati del Texas stanno ora lavorando con Josh Koskoff, che ha rappresentato nove famiglie di Sandy Hook che hanno vinto un accordo da 73 milioni di dollari contro Remington, che ha utilizzato l’AR-15 nell’omicidio di massa del 2012.

“Il mio scopo per essere ora è onorare la memoria di Amerie Jo”, ha detto il signor Garza.

“Vorrebbe che facessi tutto il possibile in modo che questo non accada mai più a nessun altro bambino. Devo combattere la sua battaglia”.

La lettera chiede a Daniel Defense di fornire informazioni “rilevanti per la commercializzazione dei fucili in stile AR-15, incluso ma non limitato al modello DDM4 v7; alla commercializzazione di fucili in stile AR-15 per adolescenti e bambini; al tuo incitamento e incoraggiamento all’uso aggressivo di queste armi; al tuo sistema di acquisto on-line; e alle tue comunicazioni, su qualsiasi piattaforma, con il tiratore Uvalde; e alla tua consapevolezza dell’uso precedente di fucili in stile AR-15 nelle sparatorie di massa.

La lettera ricorda inoltre alla società l’obbligo legale di preservare tutte le prove.

“Daniel Defense ha detto che stanno pregando per le famiglie Uvalde. Dovrebbero sostenere quelle preghiere con un’azione significativa”, ha affermato Koskoff.

“Se sono davvero sinceri nel loro desiderio di sostenere queste famiglie, forniranno le informazioni che il signor Garza ha richiesto senza indugio o scusa. In ogni caso, faremo un’indagine completa e approfondita, senza lasciare nulla di intentato”.

Alla società è stato chiesto di fornire informazioni sulle proprie strategie pubblicitarie e di marketing, nonché informazioni relative specificamente all’uomo armato Uvalde.

Il sospetto ha ucciso 19 studenti e due insegnanti in un’aula adiacente alla Robb Elementary School la scorsa settimana prima che un’unità tattica della pattuglia di frontiera alla fine prendesse d’assalto l’aula e gli sparasse uccidendolo.

La polizia è stata pesantemente criticata dalle famiglie delle vittime per il ritardo nell’entrare in classe e la risposta è ora sotto inchiesta da parte delle forze dell’ordine del Texas.

Leave a Reply

Your email address will not be published.