I tester QA di Raven Software possono andare avanti con il voto dell’Unione seguendo la sentenza NLRB

Il National Labor Relations Board (NLRB) ha stabilito che i lavoratori del controllo qualità di Raven Software possono partecipare alle elezioni sindacali, che inizieranno il 29 aprile.

Gli addetti all’assicurazione della qualità a tempo pieno e part-time di Raven stanno cercando di formare un sindacato chiamato Game Workers Alliance e hanno presentato una petizione alla NLRB dopo che la società madre Activision Blizzard non ha riconosciuto volontariamente il sindacato. Activision Blizzard ha quindi contestato il deposito, affermando che un sindacato di Raven Software dovrebbe includere tutti i 230 dipendenti dello studio e non solo i 21 attuali membri del team di garanzia della qualità.

L’NLRB ha respinto l’argomento di Activision Blizzard, osservando che il team di garanzia della qualità di Raven è un’unità di contrattazione appropriata e osservando che i tester del controllo qualità “generalmente guadagnano meno di tutte le altre classificazioni di Raven Studio”. Le schede elettorali saranno inviate ai dipendenti idonei il 29 aprile, dopodiché avranno tempo fino al 20 maggio per restituirle. Il 23 maggio si svolgerà il conteggio delle schede elettorali tramite videoconferenza. Se il voto sindacale avrà esito positivo, la Game Workers Alliance diventerà il primo sindacato di uno studio di sviluppo di giochi AAA nordamericano.

Un voto sindacale presso lo studio incentrato su Call of Duty è l’ultimo capitolo di una saga durata mesi che ha visto i dipendenti Activision Blizzard lasciare il lavoro per protesta e i membri del QA di Raven impegnarsi in uno sciopero di settimane in risposta al licenziamento dell’azienda 12 appaltatori. Quegli appaltatori sono stati licenziati nello stesso momento in cui Raven ha promosso altri appaltatori del controllo di qualità a dipendenti a tempo pieno. Una volta che è diventato chiaro che i membri del team QA intendevano unirsi al sindacato, Raven ha annunciato cambiamenti strutturali per incorporare i membri del team QA all’interno di altri team Raven. Mentre la leadership di Raven ha affermato che ciò è stato fatto nell’interesse di uno sviluppo del gioco più efficiente, i critici lo hanno visto come un modo per mettere a repentaglio gli sforzi di sindacalizzazione del team di controllo qualità.

In una dichiarazione al Washington Post, un portavoce di Activision Blizzard ha affermato che la società è “delusa dal fatto che una decisione che potrebbe avere un impatto significativo sul futuro del nostro intero studio sarà presa da meno del 10% dei nostri dipendenti”. Il portavoce ha affermato che la società esaminerà potenziali opzioni legali in risposta alla sentenza dell’NLRB.

La campagna sindacale del team di controllo qualità di Raven Software è iniziata poco dopo l’annuncio che Microsoft intendeva acquisire Activision Blizzard per $ 69 miliardi, a sua volta quando Activision Blizzard si è trovata impantanata in polemiche a seguito di molteplici cause e indagini per molestie sessuali e discriminazione. Microsoft ha affermato che non ostacolerà la scelta di Activision Blizzard di riconoscere un sindacato, affermando che “Microsoft rispetta il diritto dei dipendenti Activision Blizzard di scegliere se essere rappresentati da un’organizzazione sindacale e onoreremo tali decisioni”.

GameSpot potrebbe ricevere una commissione dalle offerte al dettaglio.

Leave a Reply

Your email address will not be published.