Gli acquirenti di case di lusso spendono meno tra inflazione e calo delle azioni

  • Il mercato immobiliare inizia a risentire degli effetti dell’aumento dell’inflazione e dei tassi di interesse.
  • Secondo un agente, anche gli acquirenti di lusso dovrebbero ridurre le case da milioni di dollari.
  • Ma nel complesso, gli acquisti in contanti e la scarsa offerta li manterranno ad acquistare case a un tasso simile.

È probabile che gli acquirenti di proprietà di lusso cambino il loro comportamento a causa del peggioramento delle condizioni economiche, ma se la caveranno comunque meglio dell’acquirente medio, ha affermato il capo di un’agenzia di lusso della Florida.

Gerard Liguori è il comproprietario di Premier Estates, una società di intermediazione con sede in Florida che vende esclusivamente proprietà per un valore superiore a $ 1 milione, insieme al fratello gemello Joe Liguori e Carmen N. D’Angelo, Jr. Ha detto a Insider che i suoi acquirenti probabilmente non sarebbero stati del tutto protetti dagli attuali venti contrari dell’economia.

Premier Estates, con uffici in località della Florida tra cui Boca Raton, Fort Lauderdale e Palm Beach, ha venduto proprietà per un valore di $ 3,1 miliardi l’anno scorso e il suo valore medio di vendita è di circa $ 8 milioni, secondo Liguori.

“Invece di comprare una casa da 10 milioni di dollari, potrebbero comprare una casa da 7 milioni di dollari”

Gli analisti sono ampiamente d’accordo sul fatto che una bolla immobiliare non stia attualmente travolgendo il mercato statunitense, con 22 esperti su 32 che hanno detto a Insider che era improbabile. Ma ciò non significa che la frugalità non stia tornando. Le vendite di case sono crollate del 17% il mese scorso, indicando un sentimento di raffreddamento tra gli acquirenti, mentre William Edwards di Insider ha riportato un economista che ha previsto l’ultima bolla dicendo che i prezzi delle case sarebbero probabilmente diminuiti.

Liguori ha detto che questi venti contrari stavano iniziando a salire su molti dei suoi acquirenti. “Le persone si rendono conto di non avere tanto potere d’acquisto e le vendite stanno rallentando in tutti i settori”, ha affermato. “Non ha ancora colpito il nostro mercato, ma sono sicuro che lo farà”.

Liguori ha affermato che la società ha registrato una forte crescita lo scorso anno a seguito di una migrazione di ricchi acquirenti da New York, Chicago e California. Ma una flessione del mercato azionario ora minaccia il potere di spesa di quegli acquirenti, ha detto Liguori.

L’S&P 500, l’indice che replica le prime 500 società pubbliche statunitensi, ha perso più del 17% del suo valore dall’inizio dell’anno, mentre il NASDAQ 100 ha perso più di un quarto. Ciò, ha affermato Liguori, potrebbe avere un impatto sulle vendite, con gli acquirenti che investono o lavorano direttamente nei mercati azionari.

Liguori ha citato l’esempio di un cliente che lavora a New York, che stava trattenendo un acquisto negli Hamptons per oltre 1 milione di dollari.

“Pochi mesi fa l’avremmo fatto, ma ora, a causa del mercato azionario, c’è un po’ più di esitazione”, ha detto Liguori, indicando che le case con un valore compreso tra $ 1 milione e $ 3 milioni dipendevano maggiormente dai finanziamenti.

Nella fascia più alta, i clienti aggiunti di Liguori potrebbero mostrare una certa moderazione. “Invece di acquistare una casa da 10 milioni di dollari, potrebbero acquistare una casa da 7 milioni di dollari”, ha detto.

Più soldi, meno problemi

826 REEF ROAD VERO BEACH, FL 32963

Una proprietà da 12 milioni di dollari a Vero Beach, in Florida.

Prime proprietà immobiliari


Ma i ricchi acquirenti di case, in generale, saranno in gran parte al riparo dai venti contrari affrontati dall’acquirente medio.

Si ritiene che quest’anno milioni di americani siano stati esclusi dal mercato immobiliare a causa dell’aumento dei tassi di interesse. Ma la maggior parte degli acquirenti di case di lusso, ha detto Liguori, acquistava in contanti. Ciò significa che sarebbero isolati dagli aumenti dei tassi ipotecari.

In effetti, con l’inflazione in aumento, Liguori ha affermato che gli acquirenti hanno un incentivo a investire denaro nelle attività prima che si svalutano, mentre le case, ha affermato, offrono un investimento più sicuro rispetto ai mercati azionari in questo momento.

“Molte persone vogliono diversificare il proprio portafoglio”, ha detto Liguori. “Quindi a volte, quando il mercato azionario scende, si diversificano nel settore immobiliare o nell’oro. Quindi questo ha un po’ di compensazione”.

L’ultimo motivo era la fornitura. Come il mercato più ampio, dove l’offerta di alloggi è vicina ai minimi storici, Liguori ha osservato la metà dell’inventario dell’azienda nell’ultimo anno, risultando in case vendute a $ 600 per piede quadrato l’anno scorso a $ 1.200 per piede quadrato ora.

A sua volta, ha suggerito Liguori, i problemi di prezzo per l’acquirente medio per la prima volta probabilmente funzionerebbero per incoraggiare gli acquisti di lusso. In altre parole, la disuguaglianza abitativa non sarà corretta da una possibile flessione.

Leave a Reply

Your email address will not be published.