Film sulle vacanze estive – The New York Times

Giugno arriva carico di possibilità. Porta il primo atto dell’estate e gli ornamenti della stagione incombono nell’immaginazione: barbecue e gite in spiaggia, un po’ di tempo fuori città se sei fortunato. La promessa di giugno è una fuga: dall’inverno, dall’anno scolastico, dalla quotidianità a una più magica e screziata di sole.

Mentre le offerte di Hollywood per le fughe estive, negli ultimi anni, sono state orientate verso i blockbuster di supereroi, io sono parziale per la tariffa più banale della commedia sulle vacanze estive. La formula approssimativa: viaggiatori ottimisti si mettono in viaggio; ci sono colpi di scena che non avrebbero mai potuto prevedere (cattivi? romanticismo? scottature solari?); potrebbe esserci dell’umorismo grossolano; c’è sicuramente un sdolcinato intermezzo emotivo in cui tutti impariamo qualcosa su noi stessi prima di tornare alle nostre vite normali cambiate in meglio.

Il film non deve essere uscito nei mesi estivi per qualificarsi, ma molti classici della forma, come “Una notte da leoni”, “Come Stella ha ottenuto il suo ritmo” e “Little Miss Sunshine”, lo sono stati. E mentre il viaggio rappresentato non deve necessariamente essere una vacanza letterale, il film deve avere quell’atmosfera di rottura dalla routine che l’estate implica.

La mia prima visione dell’estate perfetta è stata formata dalla famiglia Griswold in viaggio su strada in “National Lampoon’s Vacation”. Alcuni dei miei preferiti del genere includono “The Way Way Back” (un ragazzo fugge dalle vacanze della sua famiglia disfunzionale sgattaiolando in un parco acquatico locale), “Girls Trip” (i migliori amici vanno a New Orleans) e persino “Thelma e Louise ”, anche se (attenzione spoiler!) non torniamo del tutto alle nostre vite normali in quella. Idealmente, c’è una spiaggia o un resort (come nei recenti “Barb and Star Go to Vista Del Mar” e “Palm Springs”) dove posso immaginarmi a bordo piscina con un cocktail elegante e un cappello floscio.

Una degna new entry nel genere, che debutterà su Hulu questo fine settimana, è “Fire Island”, la commedia romantica di Andrew Ahn su un gruppo di amici (tra cui Joel Kim Booster, Margaret Cho e Bowen Yang) durante la loro annuale vacanza al mare. Una rivisitazione queer di “Orgoglio e pregiudizio”, il film è denso di battute e buffo, e offre la doppia dose di evasione caratteristica del film delle vacanze: prima nel film, poi in un’avventura sull’isola. Come scrive Elisabeth Vincentelli, è “impossibile resistere a un film che usa ‘Legally Blonde’ come verbo e in cui due uomini si legano adorabilmente sui racconti di Alice Munro”.

Ho voglia di uscire quando il tempo è bello. Ma è confortante, soprattutto nelle giornate molto calde, ritirarsi al chiuso per qualche ora, nel mondo del film delle vacanze estive. Anche se non si parte per un viaggio in famiglia o si va a vivere con la famiglia prescelta in una casa sulla spiaggia, questi film offrono un sollievo affidabile e gradito.

Hai un film preferito per le vacanze estive? Parlamene.

🍿 Film: Un thriller ruandese è tra le nostre scelte di streaming internazionale.

🖼 Arte: Il nuovo terminal di La Guardia si preannuncia come una destinazione d’arte.

📚 Lettura: NPR ha scelto libri che evocano ciascuno dei 50 stati.

All’inizio della stagione delle fragole, le divoro sempre appena uscite dal contenitore, di solito tornando a casa dal mercato. Ci vogliono alcune settimane solide di questo tipo di gratificazione istantanea prima che io sia pronto a cuocere qualsiasi cosa con loro. E poi ho subito voglia di montare la fantastica torta al cucchiaio di fragole di Jerrelle Guy. Non conosco un dessert alla frutta che sia più facile o più carino, con una pastella in una ciotola ricoperta di bacche cremisi che lasciano scorrere il loro succo zuccherino dappertutto mentre la torta cuoce, tenera e calda. Sì, puoi farlo con fragole congelate scongelate, ma la frutta fresca resiste leggermente meglio durante la cottura. È ottimo anche con lamponi e more, quindi segnalibro la ricetta per tornare a tutta l’estate.

Una selezione di ricette del New York Times è disponibile per tutti i lettori. Si prega di prendere in considerazione un abbonamento Cucina per l’accesso completo.

Iga Swiatek contro Coco Gauff, finale Open di Francia: Swiatek ha sbalordito il mondo del tennis qui nel 2020, arrivando come un adolescente relativamente sconosciuto e vincendo l’intero torneo senza perdere un set. Ora, all’età di 21 anni, sta giocando il suo miglior tennis di sempre: è classificata n. 1 al mondo e ha vinto cinque tornei consecutivi. Gauff, una diciottenne americana alla sua prima finale, vive sulla terra battuta, la superficie su cui si giocano gli Open di Francia e che da tempo tormenta i giocatori statunitensi. 9:00 Eastern oggi sulla NBC

Per più: Swiatek “ha colto – alla maniera dei Cavalieri Jedi – i pieni poteri a sua disposizione”, scrive Christopher Clarey del Times.

Leave a Reply

Your email address will not be published.